NOVITA’ : Elezioni Trasparenti

Di recente è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale la legge 9 gennaio 2019 n. 3, che contiene importanti previsioni anche legate alle elezioni comunali.

In occasione di competizioni elettorali è previsto l’obbligo per i soggetti politici in elezioni di comuni sopra i 15.000 abitanti di pubblicare sul proprio sito internet il curriculum vitae fornito dai propri candidati ed il relativo certificato penale.

La lista è necessario abbia una propria pagina internet, in cui pubblicare tali documenti. Non sembra integrare, in attesa del decreto attuativo sul tema, un “sito web” una pagina dedicata su uno dei principali social network.

L’obbligo di pubblicazione deve essere adempiuto entro il quattordicesimo giorno antecedente la data delle elezioni e anche in questo caso non è richiesto il consenso espresso degli interessati.

Una volta compiuta tale pubblicazione è obbligo delle liste e dei candidati rendere tale documentazione disponibile al Comune, il quale dovrà procedere alla pubblicazione in apposita sezione del proprio sito web (“Elezioni trasparenti”) entro sette giorni dal primo turno elettorale.

Il certificato penale deve essere stato rilasciato dal casellario giudiziario entro 90 giorni dalla data fissata per la consultazione elettorale. Ai candidati che debbono adempiere a questa richiesta è concessa una riduzione dei costi: le imposte di bollo e le altre spese sono ridotte della metà.

Va rimarcato come i soggetti politici siano non solo passibili di pesanti sanzioni in caso di mancata pubblicazione dei dati (dai 12.000 ai 120.000 euro), ma abbiano anche la responsabilità di trasmettere con tempestività al Comune per le cui elezioni concorrono la documentazione o i link ad essa, al fine di consentirne la pubblicazione anche sul sito dell’amministrazione comunale (area “Elezioni Trasparenti”) entro il settimo giorno antecedente il primo turno di votazione.