1. Introduzione
  2. Chi può candidarsi?
  3. Tempistiche
  4. Documenti da presentare per una Giusta Candidatura
  5. La composizione del Parlamento Europeo
  6. La Legge Elettorale
  7. Le Incompatibilità
  8. Novità: “Elezioni Trasparenti”
  9. Conclusione

Chi può Candidarsi?

Un primo elemento peculiare delle elezioni europee riguarda la possibilità di candidarsi a rappresentante dell’Italia in Europa.

Con alcune decisioni l’Unione Europea ha voluto assicurare che la stessa possibilità di votare che viene garantita ai cittadini comunitari residenti in altro paese dell’Unione (che possono decidere se votare per i membri relativi al proprio paese di provenienza – nel proprio stato di origine oppure presso le sezioni del Paese costituite nello Stato di residenza – oppure per i rappresentanti del Paese di residenza) venisse ampliata anche all’elettorato passivo.

Possono pertanto essere eletti a parlamentare europeo per l’Italia, ai sensi della legge n. 18 del 24 gennaio 1979 e delle successive modifiche ad essa introdotte:

  • gli elettori cittadini italiani che abbiano compiuto il venticinquesimo anno di età entro il giorno fissato per le elezioni;
  • i cittadini degli altri Paesi membri dell’Unione che risultino in possesso dei requisiti di eleggibilità al Parlamento europeo previsti dall’ordinamento italiano e che non siano decaduti dal diritto di eleggibilità nello Stato membro di origine.

Vedremo successivamente quale ulteriore documentazione dovrà presentare il cittadino comunitario che intenda candidarsi quale rappresentante dell’Italia al Parlamento europeo.